Errori da non fare per far crescere i vostri bicipiti
Siete soddisfatti delle vostre braccia? Non vi piacerebbe avere un pò più muscoli sui vostri bicipiti? Vi dico che dovrebbe essere difficile rovinare un allenamento per i bicipiti, ...
33 suggerimenti per cambiare il vostro fisico
Potreste aver deciso di iniziare quest'anno con un bel programma di esercizi per cambiare il vostro fisico, per ottenere la forma che desiderate. Un piano d'allenamento verso il benessere. Il ...
Super Set per
Spesso si vedono delle donne con fisici statuari, con cosce snelle e glutei tonici e si pensa subito che sia solo merito di madre natura, di predisposizione naturale o peggio, solo merito del ...
Come invecchiare in salute
Tutti i giorni, nel centro dove lavoro, mi chiedono consigli su prodotti antinvecchiamento di cosmetica, fitoterapia, alimentazione... specificando che devono essere DAVVERO efficaci. Ma ...
Riusciresti a non lamentarti per un mese?
Quanto sarebbe diversa la tua vita se decidessi all'improvviso di non lamentarti più? Parlo del clima, del lavoro, del traffico, dell'attesa, del cliente, del marito, della salute... basta ...
Cucina con i carciofi
Proprietà dei carciofi Contengono molta inulina (fibra), vitamine del gruppo B, ferro, magnesio, fosforo e potassio. Il più importante principio attivo da essi contenuto è la ...
Cucina con la zucca
Proprietà della zucca È un alimento che contiene il 90% d'acqua, fibra, vitamina A, E e C, amminoacidi, minerali (tra cui fosforo, potassio, magnesio). È lassante, ...
Come affrontare una malattia
Ben tornato! Oggi ti invito ad osservare la malattia un po' più da vicino... rivelandoti un punto di vista differente rispetto alla medicina convenzionale. Quante volte hai avuto delle ...
Cucina con gli spinaci
Proprietà degli spinaci Contengono tutte le vitamine necessarie (A, gruppo B, C, D, E e K), fibra, proteine, minerali (ferro, il calcio, il potassio, lo iodio, il magnesio e lo zinco) e ...
Lo stress
Sai che la parola "stress" è attualmente una delle più utilizzate al mondo? Pare infatti che nella vita moderna sia aumentata la tendenza a stressarsi per ogni cosa! L'attuale ritmo ...
Farmaci antinfiammatori
Tra i farmaci più venduti in Italia troviamo i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), i classici farmaci antinfiammatori  di cui tutti noi, almeno una volta nella ...
Primi passi: i condimenti
Diamo un'occhiata ai condimenti...devono essere quelli giusti per poter cucinare nel modo più sano possibile! Cambiare la propria alimentazione non è un gioco da ...
«
»
  • 1
  • 2
  • 3

Perchè seguire una dieta

Scegliere una dieta sana è importante per uno stile di vita corretto

Quando parliamo di dieta, intendiamo uno specifico modo di costruire i pasti durante la giornata, durante la settimana, durante la nostra vita, con la giusta quantità di tutte le sostanze nutritive, senza eccesso o in difetto, il tutto o per migliorare la salute o per perdere peso o per migliorare la composizione corporea o migliorare le prestazioni sportive. Tutti i piani nutrizionali devono essere progettati per soddisfare obiettivi individuali, rispettando le differenze e le esigenze di ogni persona, una dieta che non può essere standard, adatta a tutti, ma bensì personalizzata.

Ogni dieta escludendo per un attimo che si tratti di una dieta per dimagrire o per aumentare la massa muscolare, dovrebbe avere come scopo principale la salute mentale, l'equilibrio con noi stessi, e la salute del corpo.

Molti studi hanno dimostrato che la dieta è importante nella prevenzione di malattie come il cancro, il diabete, malattie cardio vascolari ecc..

dieta

Composizione corporea ed energia

Una dieta sul controllo delle calorie e sul bilanciamento dei nutrienti si è dimostrata avere un effetto positivo oltre che in merito alla salute anche sul miglioramento della composizione corporea. Cioè quell'insieme di valori che comprendono massa muscolare, massa adiposa, idratazione.

La composizione corporea è condizionata dall'equilibrio dei macronutrienti che assumiamo durante la dieta: carboidrati, grassi e proteine; e dalla giusta quantità di micronutrienti come sali minerali e vitamine.

Macro e micronutrienti importanti per tutte le funzioni cellulari del nostro organismo

Fondamentali ad esempio per il recupero da un infortunio, o da una malattia o semplicementi da periodi di stanchezza. In queste occasioni ad esempio la dieta gioca un ruolo importantissimo, ripristinano i depositi di glicogeno del fegato e di glicogeno muscolare, il reintegro di liquidi ed elettroliti, l'utilizzo di aminocidi per costruire e recuperare la massa muscolare.dieta dimagrante

"I grassi bruciano alla fiamma dei carboidrati"

Parliamo ad esempio dei carboidrati. Sapevate che il nostro cervello è attivo solo grazie al glucosio puro, se si scende sotto i 120 grammi giornalieri di carboidrati, il nostro corpo inizia a disgregare le proteine muscolari. Pur di mantenere in qualche maniere le funzioni del sistema nervoso centrale e con lo scopo di ricavare alanina (che una volta arriva al fegato verrà trasformata in glucosio), il nostro metabolismo si attiva per utilizzare gli aminoacidi muscolari, (gli aminoacidi glucogenetici e ramificati). Se quindi si segue una dieta con bassi carboidrati, bisogna studiare nel dettaglio la lunghezza del periodo in cui si seguirà questo regime alimentare, perchè se non si sta attenti, a lungo andare si può rischiare di perdere massa magra.

Inoltre se scendiamo al di sotto di 120 g di carboidrati giornalieri, per assurdo avverà un rallentamento del metabolismo. Ci teniamo a sottolineare che il modo attraverso il quale i grassi vengono utilizzati per ottenere energia, converge con quella dei carboidrati durante la fase aerobica, questo accade perchè l'unico sistema consentito è quello ossidativo tramite il ciclo di Krebs.

Detto ciclo dell'acido citrico è composto da trasformazioni chimiche che utilizzando l'ossigeno disponibile, liberano energia nella fase aerobica, cioè utilizzando ossigeno disponibile.

La terminologia specifica che si incontra in un percoso di dimagrimento o di modifica della dieta

dieta veloce

  • Innanzitutto iniziamo ad introdurre il termine di Kcal o Chilocaloria. Essa indica l'unità di misura dell’energia riferita come quantità di calore. Esprime la quantità di calore che è necessaria per portare 1 kg di acqua da 14,5 a 15,5 °C.
  • Passiamo poi al KJ o ChiloJoule, valore che esprime l'unità di misura dell’energia che si riferisce alla quantità di lavoro, in pratica la forza costante che fornisce l’accelerazione di 1 m/s2 a 1 kg, per spostarsi di un metro nel senso e nella direzione della forza. 1 kJ corrisponde a 0,2388 kcal).
  • Continuiamo parlando del metabolismo di base, MB in inglese BMR: Basal Metabolic Rate. Il metabolismo basale è la quantità di energia usata in un individuo sveglio, incondizioni termiche normali, in condizioni di rilassamento fisico e psicologico. Definitp in quantità di lavoro (o energia) per unità di tempo, può essere espresso in kcal/min, in kcal/giorno.
  • Abbiamo poi il Fattore MB o FMB, che in inglese viene definito BMR Factor. E' il costo energetico di una singola attività svolta a ritmo "normale", senza pause di riposo, come il correre o camminare, scrivere a computer ecc... Il tasso di attività fisica o TAS, detto in inglese PAR: Physical Activity Ratio, è il costo di energia in merito ad attività specifiche. Risulta essere un grado superiore in merito a complessità rispetto all’attività del FMB, perchè descrive attività complesse, unendo le attività semplici che la formano. Ad esempio, il dispendio energetico di cucinare includerà l’attività di triturare le verdure, sbucciare le patate, mescolare ecc. comprese pause ed interruzioni.
  • L'indice Energetico Integrato o IEI, Integrated Energy Index è il costo energetico di una specifica occupazione. L’IEI di un operaio rappresenta il costo energetico per tutto il periodo in cui esso lavora, comprese pause brevi o lunghe e comprenderà una serie di compiti specifici propri del lavoro preso in considerazione.
  • In ultimo descriviamo l'Indice di Massa Corporea o IMC, anche se come valore questo è molto conosciuto il termine in inglese Body Mass Index: BMI. Questo paramentro si ottiene divendo il peso corporeo (espresso in kg) per il quadrato dell'altezza espressa in metri. E' un valore che non tiene conto della composizione corporea, ovvero della quantità di massa muscolare, massa adiposa, e acqua, esso si basa solamente sulla proporzione tra peso ed altezza, ma come valore, in una prima analisi, può risultare molto utile. Diamo quindi dei valori soglia di massa corporea che aiutano a classificare la condizione di sovrappeso, sottopeso, normopeso e obesità dell’adulto.

Sia per uomini e donne abbiamo con un valore di BMI inferiore a 18,5, una situazione di sottopeso; con un BMI compreso tra 18,5 e 25 siamo in una situazione di normopeso; se il BMI è compreso tra 25 e 30 siamo in una situazione di sovrappeso); e se il BMI supera i 30, siamo in una condizione di obesità.