Perché bere il latte vegetale?

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Contenuti[Nascondi]

Questo mi sembra proprio un buon tema da affrontare, visto che ormai sta diventando abbastanza comune incontrare nei supermercati o negli stessi bar un’alternativa al classico latte. Ma perché? É forse una nuova moda? 

Io direi di no, semplicemente mi sembra un'ottima alternativa a qualsiasi bevanda per la colazione: è un modo per bere meno latte, meno caffè, meno tè... e per provare nuovi sapori!
Certo è un'importante bevanda nel caso di intolleranza al lattosio ma, se avete letto il mio articolo "Proteine animali", saprete già qual è il mio punto di vista riguardo al latte e ai latticini: 
ridurli al minimo! Come già ho commentato in quell'articolo, i vari tipi di latte vegetale sono meno calorici (ma non privi di calorie), senza grassi saturi (ma ricchi di grassi insaturi buoni per l'organismo) e ricchi di proteine, minerali, vitamine.

Il mio consiglio è quello di alternare ogni settimana il tipo di latte vegetale da bere e non comprare per esempio sempre e solo quello di soia; a mio avviso, qualsiasi alimento consumato in eccesso può avere delle controindicazioni, soprattutto se non siamo sicuri della qualità del prodotto.
IO personalmente ho iniziato a bere il latte vegetale qualche anno fa, ne sono rimasta colpita dal sapore e in seguito ho notato che il latte di vacca mi risultava sempre più pesante sia da bere che da digerire (a oggi difficilmente ne cerco il sapore, ma può capitare che un bel cappuccino o una buona cioccolata calda mi ricordino della sua esistenza). Con il tempo però il latte vegetale mi è piaciuto così tanto da decidere di prepararmelo in casa... e anche questo è uno dei motivi per cui scrivo questo articolo. Ma andiamo per gradi...

Latte vegetale: proprietà dei 5 più bevuti

Latte di soia

Buon sostituto del latte grazie alle proteine di qualità che contiene. Normalmente viene arricchito con calcio o altri minerali e oligoelementi che ne aumentano il valore nutritivo. Consigliato in menopausa o nel periodo premestruale, grazie agli isoflavoni (estrogeni naturali) di cui è ricco. Aiuta ad abbassare il colesterolo e a controllare i livelli di zucchero.

Latte di riso

Dal sapore dolce, non contiene glutine, è povero di calorie ed è molto digeribile. Ideale per persone con lo stomaco delicato o digestione lenta. Ricco di vitamine del gruppo B e L-triptofano, aiuta ad equilibrare il sistema nervoso e ad iniziare in modo sereno la giornata. 

Latte d'avena

L’avena è uno dei cereali più completi in natura, con un potere nutritivo molto elevato. È per questo considerata una bevanda energetica, dal sapore delicato, ideale soprattutto per studenti, sportivi o persone già stanche alle prime luci del mattino. Per saperne di più leggi anche "Proprietà dell'avena"

Latte di mandorle

Un latte ricco di minerali come il calcio e il ferro, dal sapore dolce intenso, è indicato durante la crescita, in caso di anemia ed osteoporosi e per tutti coloro che hanno bisogno di energia. Per saperne di più leggi anche "Proprietà delle mandorle".

Latte di quinoa

La quinoa è famosa per il suo straordinario contenuto in proteine ad alto valore biologico, essendo ricca di tutti gli amminoacidi essenziali. Raccomandato quindi per diete vegetariane o vegane, ma anche in caso di sport.

Come preparare latte vegetale in casa: video e principali ingredienti

Ci sono tantissimi modi per preparare un latte vegetale, io vi descrivo il metodo che utilizzo personalmente ogni settimana in casa e vi racconto un po' la mia esperienza...
Per prima cosa, non complichiamoci la vita! Con un banale frullatore o frullatore a immersione e una caraffa è possibile farlo: normalmente si lascia in ammollo per tutta la notte il cereale o la frutta secca che si vuole utilizzare (ma non in tutti i casi) e la mattina si frulla il tutto, si filtra con un colino e si scalda!

Ma passiamo subito alla pratica...ecco due miei video per preparare il latte d'avena e quello di mandorla:

 

Come avete visto è facile! Ora passiamo a qualche dettaglio in più:

  • si può aromatizzare il latte con cannella, cardamomo, vaniglia... o arricchirlo con cacao, caffè di cereale, caffè...
  • si può rendere più dolce aggiungendo a fine preparazione zucchero integrale, miele, stevia, sciroppo di riso, sciroppo d'agave...
  • si può preparare per più giorni (3 o 4) e conservarlo in frigo in una bottiglia di vetro ben chiusa. Può succedere in questo caso che la parte meno liquida del latte si depositi nel fondo, ma basta agitare prima dell'uso!
  • MI RACCOMANDO utilizzate sempre acqua di bottiglia o, se di rubinetto, che sia buona da bere

E per finire passiamo alle quantità...quanta acqua? quanto cereale o frutta secca? Questa è la mia esperienza, provate così e poi sperimentate cambiando le dosi a vostro gusto o mischiando tra di loro gli ingredienti (per esempio: latte di riso con mandorle).

LATTE D'AVENA: 1 cucchiaio abbondante di fiocchi d'avena per ogni tazza d'acqua; si può preparare direttamente la mattina e non serve lasciare in ammollo i fiocchi.

LATTE DI MANDORLE: 15-20 mandorle per ogni tazza d'acqua. In questo caso è fondamentale che le mandorle siano state messe in ammollo la notte prima. Possono essere sia pelate (bianche) che con la buccia: se non volete un sapore eccessivamente intenso meglio usare quelle bianche o pelarle come nel video, ma se la qualità è buona (biologiche e senza pesticidi) e vi piace il sapore intenso di mandorla, allora vi consiglio di frullarle anche con la buccia.

LATTE DI RISO: 1 cucchiaio abbondante di riso INTEGRALE per ogni tazza d'acqua; lasciare in ammollo tutta la notte.

LATTE DI NOCI: 5 noci per ogni tazza d'acqua; lasciare in ammollo tutta la notte.

LATTE DI FARRO: 1 cucchiaio abbondante di fiocchi di farro per ogni tazza d'acqua. Non serve lasciare in ammollo i fiocchi, da fare direttamente la mattina.

Io continuerò a provare altri sapori e ad aggiungere qui informazioni utili... e voi siete pronte/i a scoprire quale latte vi piace di più? 

Grazie per aver letto questo articolo

In caso di ulteriori consigli contattami o richiedi una consulenza online

Letto 755 volte Ultima modifica il Venerdì, 05 Maggio 2017 15:34
Enrica Castellar

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.