Colesterolo e trigliceridi: dieta e rimedi naturali

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
Contenuti[Nascondi]

Nell'articolo "Malattie metaboliche" ho elencato le principali malattie metaboliche tra cui la dislipidemia e l'ipercolesterolemia caratterizzate da alti valori di trigliceridi e colesterolo nel sangue; in questo articolo approfondiamo il discorso per capire quali sono i "nemici da evitare" e  quali i rimedi naturali che ti fanno dire "addio" al problema.

Cosa sono il colesterolo e i trigliceridi?

Il colesterolo e i trigliceridi sono dei grassi (o lipidi) grazie ai quali il corpo umano immagazzina l'energia utile in caso di necessità; i grassi del corpo si classificano in due gruppi:

- "semplici" come il colesterolo e gli acidi grassi

- "complessi" come i fosfolipidi e i trigliceridi

Il colesterolo e i trigliceridi svolgono quindi una funzione di riserva molto importante all'interno dell'organismo, quello che li rende davvero pericolosi non è infatti la loro azione ma un eccesso delle loro quantità nel sangue.

Il colesterolo inoltre forma parte delle membrane di tutte le nostre cellule ed è il precursore di numerosi ormoni (progesterone, testosterone, cortisolo, ecc.), per tutti questi motivi non è da considerare solo come un pericolo e bisogna mantenerne dei buoni valori nel sangue per assicurare la salute del corpo.

Ma cosa succede se il colesterolo si concentra in quantità elevate nel sangue? Normalmente il rischio è che si depositi nelle arterie, rischiando di ostruirle e provocando problemi cardiovascolari. Inoltre, se di origine endogeno (prodotto dal corpo, ma in eccesso), una sua accumulazione nella bile può formare calcoli generando coliche biliari o altre patologie della cistifellea.

Colesterolo "buono" e colesterolo "cattivo"

L'inconveniente dei grassi è che non si dissolvono nell'acqua e quindi nel sangue. Infatti, per poter trasportare queste particelle di grasso nel torrente circolatorio, sono necessarie delle strutture chiamate "lipoproteine" tra cui troviamo le LDL (colesterolo cattivo) e le HDL (colesterolo buono).

Le LDL servono a trasportare il colesterolo dal fegato (dove viene sintetizzato) ai tessuti e al torrente sanguigno. Per questo si conosce come "colesterolo cattivo" visto che un eccesso di colesterolo può depositarsi lungo le pareti delle arterie causando aterosclerosi e alla lunga problemi cardiovascolari anche gravi.

Le lipoproteine HDL invece servono a trasposrtare l'eccesso di colesterolo dai tessuti e dal sangue al fegato, evitando quindi un accumulo lungo le pareti delle arterie.

I valori di colesterolo raccomandati sono:

origini colesterolo

  • colesterolo totale: al di sotto dei 200 mg/100dl
  • colesterolo LDL: al di sotto dei 140 mg/100 dl
  • colesterolo HDL: normale dai 35 ai 60 mg /100 dl e favorevole al di sopra dei 60 mg/100 dl.
  • rapporto colesterolo totale/HDL: non superiore ai 5 negli uomini e non superiore a 4.4. nelle donne

Cause di colesterolo e trigliceridi alti

  • Dieta disiquilibrata ricca di grassi animali, zuccheri, cibi fritti, alcool, ecc.
  • Eccesso di peso
  • Malattie come il diabete, l'ipotiroidismo, malattie renali ed epatiche,...
  • Menopausa
  • Età
  • Assunzione di farmaci come il cortisone, i diuretici o la pillola anticoncezionale
  • Possibile disturbo biliare
  • Genetica

Dieta per colesterolo e trigliceridi alti 

La dieta raccomandata assomiglia molto alla dieta mediterranea e quindi prevede:

  • ridurre l'assunzione di grassi saturi (burro, panna, margarina, dolci industriali,ecc.), zuccheri semplici (pane bianco, pizza, pasta bianca, zucchero, ecc.) e alcune proteine animali (carne rossa, formaggi stagionati)
  • aumentare la quantità di fibra, quindi legumi, frutta e verdura
  • aumentare il consumo di cereali come l'avena e l'orzo
  • bere almeno 1,5 L d'acqua al giorno, anche come tè verde
  • utilizzare olio extra vergine d'oliva di prima spremitura a freddo
  • aumentare l'apporto di omega 3 e omega 6 (semi, frutta secca, oli vegetali, pesce azzurro); puoi trovarlo anche come integratore alimentare
  • assumere anche la lecitina di soia e l'aglio, due alimenti anti colesterolo e trigliceridi.

Una volta migliorata l'alimentazione, un altro buon consiglio è quello di passare, almeno durante 1 o 2 mesi, a una dieta alcalina che permetterà di purificare al meglio il tuo corpo e quindi di abbassare notevolmente elevati livelli di colesterolo e trigliceridi. Non ti consiglio di scegliere la dieta alcalina all'inizio perchè un passaggio da un'alimentazione ricca di grassi e proteine animali a un'alimentazione molto più restrittiva potrebbe non essere apprezzato dal tuo corpo; meglio prima abituarlo a uno stile alimentare più sano, come la dieta mediterranea, e poi passare a quella alcalina.

colesterolo hdl ldl

Rimedi naturali per colesterolo e trigliceridi alti

Sicuramente i migliori consigli da seguire sono quelli riguardanti un'alimentazione sana e uno stile di vita sano con esercizio fisico, riduzione dello stress e rispetto per gli orari. Non sempre però questo è sufficente o ad effetto immediato sull'abbassamento del livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

La natura per fortuna come sempre ci offre validi rimedi privi d'effetti collaterali...

RISO ROSSO FERMENTATO: agisce direttamente sulla sintesi del colesterolo endogeno grazie a un meccanismo d'azione simile a quello delle statine chimiche (ma senza effetti collaterali) ed è quindi in grado di ridurre i valori del colesterolo totale, di LDL e dei trigliceridi. Dose consigliata: 200 mg al giorno.

GAMMA ORIZANOLO: è un componente dell'olio di crusca di riso, agisce sulla concentrazione plasmatica del colesterolo abbassandone i livelli. Aumenta i valori di HDL e riduce quelli di LDL e trigliceridi. Dose consigliata: 90 mg al giorno.

COENZIMA Q10: un antiossidante importante per evitare l'ossidazione del colesterolo e quindi per ridurre i valori di LDL e alzare quelli di HDL. Puoi trovarlo anche nella soia, mais, broccoli, cavolfiori, noci, semi di sesamo e girasole, spinaci, peperoni, sardine, seppia, tonno, sogliola, trota. Dose consigliata: 30-50 mg al giorno.

POLICOSANOLI: è un derivato della canna da zucchero, riduce il colesterolo totale e i valori di LDL, mentre incrementa quelli di HDL. Dose consigliata: 5-10 mg al giorno.

CROMO PICOLINATO: importante regolatore dei livelli di zucchero, colesterolo e trigliceridi nel sangue, abbassa il livello di LDL e alza quello di HDL. Sicuramente è un buon protettore delle arterie ed evita la formazione di placche ateromatose. Lo puoi trovare anche nel lievito di birra, limone, pompelmo, alfalfa, cereali integrali, carne, frutti di mare. Dose consigliata: 200 mcg al giorno.

Inoltre, è un buon consiglio quello di assumere, almeno per i primi 2 mesi, un prodotto che ti aiuti a depurare il fegato, eliminare tossine e grasso in eccesso e produrre colesterolo di buona qualità.  Infatti, una volta che il colesterolo arriva nell'intestino, viene riassorbito e rimandato al fegato, in modo da formare successivamente altra bile. Questo circuito (circolazione enteroepatica) si ripete per ogni molecola di colesterolo circa 10-12 volte. Per questo è importante che il fegato funzioni correttamente per garantire un perfetto metabolismo del colesterolo. Per saperne di più leggi anche l'articolo "Depurare il fegato".

Grazie per aver letto questo articolo

Letto 596 volte Ultima modifica il Giovedì, 12 Gennaio 2017 09:28
Enrica Castellar

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.